martedì 7 gennaio 2014

STORIA DEI COSMETICI dal MONDO ANTICO...fino ad oggi




Quello che oggi è sul viso e sulla bocca di tutte, e nello star system perfino su quelle degli uomini , non ha avuto vita facile in tempi remoti, mentre oggi una vita senza trucco è per tante/i inimmaginabile.

Le civiltà hanno usato varie forme di cosmetici  per secoli in rituali religiosi , per migliorare la bellezza e per promuovere la buona salute . L'uso dei cosmetici nel corso della storia può essere indicativo dei problemi pratici di una civiltà , come la protezione dal sole, i  sistemi di classe , o della loro concezioni della bellezza.

Il calendario sottostante rappresenta una breve storia di utilizzo dei  cosmetici , che inizia con gli antichi Egizi nel 10.000 aC fino all'inizio del 20esimo secolo .





10.000 aC : 

Uomini e donne in Egitto utilizzano oli profumati e unguenti per pulire e ammorbidire la pelle e mandare via l' odore del corpo . I cosmetici sono parte integrante dell'igiene e della salute degli egiziani  benestant. Oli e creme sono utilizzati per la protezione contro il sole egiziano caldo e i  venti secchi . Mirra , timo , maggiorana , camomilla , lavanda , giglio , menta , rosmarino , cedro , rosa , aloe, olio di oliva , olio di sesamo e olio di mandorle costituiscono gli elementi di base della maggior parte dei profumi che gli egiziani utilizzano nei rituali religiosi




4000 aC :

Uomini e donne in Egitto utilizzano oli profumati e unguenti per pulire e ammorbidire la pelle e mandare via l' odore del corpo . I cosmetici sono parte integrante dell'igiene e della salute degli egiziani  benestant. Oli e creme sono utilizzati per la protezione contro il sole egiziano caldo e i  venti secchi . Mirra , timo , maggiorana , camomilla , lavanda , giglio , menta , rosmarino , cedro , rosa , aloe, olio di oliva , olio di sesamo e olio di mandorle costituiscono gli elementi di base della maggior parte dei profumi che gli egiziani utilizzano nei rituali religiosi .

3000 aC :

I cinesi hanno iniziato a macchiare le unghie con gomma arabica , gelatina , cera d'api , e l'uovo . I colori utilizzati rappresentano la classe sociale : famiglia reale della dinastia Chou indossano oro e argento , i reali  nero o rosso . Alle classi inferiori è fatto divieto di indossare i colori vivaci sulle loro unghie .Le donne greche dipingono il viso con biacca e applicano gelsi schiacciati sulle guance . L'applicazione di ciglia finte , spesso fatte di peli buoi , è anche di moda .

 1500 aC :

I cittadini cinesi e giapponesi usano comunemente polvere di riso per le loro facce bianche . Le sopracciglia sono rasate, i denti dipinti d'oro o e l'hennè nero viene utilizzato per colorare capelli e sopracciglia.


1000 aC :  

I Greci usano sbiancae la loro carnagione con gesso o piombo, cipria e utilizzano un rossetto ricavato dall'argilla ocra mescolata con ferro rosso .

100 dC :
 
A Roma , si utilizza la farina di orzo e burro sui brufoli e grasso di pecora e di sangue sulle unghie per lucidare . Inoltre , i bagni di fango entrano in voga, e alcuni uomini romani si tingono i capelli per farli diventare biondi . 





300-400 dC :
 
 L' Henna è utilizzata in India come una tintura di capelli e nel Mehndi , una forma d'arte in cui i disegni complessi sono dipinti con mani e piedi , soprattutto prima di un matrimonio indù . L' Hennè è utilizzato anche in alcune culture del Nord Africa .



1200 dC :
 


Come risultato delle crociate , i profumi vengono prima importati in Europa dal Medio Oriente



300 dC :
 


Nell' Inghilterra elisabettiana vanno di moda i capelli rossi tinti  . Le donne dell'alta società portano albumi sulle loro facce per creare l'aspetto di un colorito più pallido .






1400 - 1500 dC :

  In Europa , solo l'aristocrazia puo' usare cosmetici . In l'Italia e Francia emergono i principali centri di produzione di cosmetici . L'arsenico è usato a volte nella cipria al posto del piombo .La versione moderna dell'attuale profumo si evolve in Francia. I primi profumi sono amalgame di ingredienti naturali . Più tardi ,  i processi chimici sostituiscono e le fragranze create in laboratorio sostituiscono le precedenti.


 1500-1600 dC:
 


 Le donne europee spesso tentano di "alleggerire" la loro pelle utilizzando una varietà di prodotti, tra cui la vernice al piombo bianco . La regina Elisabetta I d'Inghilterra era un'accanita utilizzatrice di biacca , con la quale ha creato un look conosciuto come " la maschera della gioventù. " I capelli biondi aumentano in popolarità in quanto sono considerato angelici . Miscele di zolfo nero , allume , e il miele sono state utilizzate sui capelli per colorarli lasciandole come leave in sotto la luce del sole.

1700 dC  

L'ossido di zinco viene ampiamente utilizzato come polvere per il viso , in sostituzione delle miscele mortali usate in precedenza come il piombo e il rame . La biacca è stata  poi scoperta essere tossica e accusatadi problemi fisici , tra cui tremori , paralisi dei muscoli facciali , e persino la morte .La regina Victoria dichiara pubblicamente che l'uso del trucco è  improprio, volgare e accettabile l'utilizzo solo da parte degli attori .






1800-1900 dC

 I saloni di bellezza aumentano in popolarità , anche se diventare clienti di tali salotti non è necessariamente accettato perchè molte donne sono restie  ad ammettere di aver bisogno di un aiuto per sembrare piu' giovani tanto che spesso entrano in questi saloni attraverso la porta sul retro.


 
Posta un commento